51. Esposizione Internazionale d'Arte dal 12 giugno al 6 novembre 2005
Presentazione della domanda Biennale di Venezia
 











María de Corral e Rosa Martínez
cureranno la 51. Esposizione Internazionale d'Arte nel 2005.

Si svolgerà dal 12 giugno al 6 novembre 2005 la 51. edizione dell'Esposizione Internazionale d'Arte ai Giardini della Biennale e all'Arsenale. La rassegna presenterà due mostre: L'esperienza dell'arte, dedicata al punto di arrivo dell'arte oggi, curata da María de Corral negli spazi del Padiglione Italia, e Sempre un po' più lontano (il titolo è ispirato ad uno dei libri di Corto Maltese ideato dallo scrittore veneziano e disegnatore di fumetti Hugo Pratt), focalizzata sul futuro della contemporaneità, curata da Rosa Martínez all'Arsenale.
Due rassegne - ha sottolineato il presidente della Biennale Davide Croff - che fanno parte di un progetto unico. teso a ribadire il ruolo centrale che oggi ha la Biennale nel dibattito culturale e artistico internazionale.
"L'Esposizione L'esperienza dell'arte, che sto preparando per il Padiglione Italia - dice María de Corral - non vuol essere letta come un discorsofine a se stesso sull'arte dei nostri giorni, bensì come un campo di attività nel quale realizzare il desiderio di scambiare esperienze, idee, riflessioni e anche di provocarle. Mi piacerebbe che il labirintico percorso della mostra fosse vissuto non come una storia compiuta ma come un processo definito in termini di relazione tra soggetti, forme, idee e spazi diversi, assomigliando esso più a un centro di sperimentazione che a un cumulo di certezze. Ho intenzione di mostrare ciò che vi è di comune nella diversità, affinché lo spettatore riconosca le qualità dell'inaspettato e dell'insolito e abbandoni la propria riluttanza all'idea di Piacere nell'arte contemporanea."
"L'esposizione Sempre un po' più lontano - dice Rosa Martínez - è una verifica per presentare artisti e tendenze estetiche di rilievo all'inizio del terzo millennio. La visita all'Arsenale si propone come un viaggio frammentario, come una drammaturgia soggettiva e appassionata per scoprire le zone di luce e oscuritàdel nostro convulso mondo. Questo cammino vuole aiutare a disegnare le linee più significative presenti nella produzione artistica contemporanea e dimostrare che l'arte può essere ancora una promessa per coloro che vogliono imbarcarsi in quel tipo di viaggio per il quale Deleuze adottò il lemma proustiano: il vero sognatore è quello che esce con l'intenzione di verificare qualcosa."

Presentazione della domanda di partecipazione: prorogata fino al 17 dicembre 2004
Presentazione dei progetti selezionati: 7 marzo 2005
Consegna delle opere realizzate: 30 maggio 2005

Assegnazione del Premio della Giuria Internazionale e del Premio del Pubblico nell’ambito della
51° Biennale di Venezia
Esposizione nell’ambito della 51° Biennale di Venezia
Il Ministero per i beni e le attività culturali e la DARC-Direzione generale per l’architettura e l’arte contemporanee hanno organizzato l’edizione 2004-2005 del Premio a concorso per la giovane arte italiana, nell’intento di promuovere la ricerca artistica nazionale cogliendone le esperienze più significative.

Il concorso, giunto alla sua terza edizione, è aperto agli artisti italiani e stranieri (residenti in Italia o domiciliati da almeno un anno) nati a partire dal 1° gennaio 1969, che abbiano presentato la documentazione richiesta entro il 17 dicembre 2004. Tale documentazione sarà vagliata dalla Giuria di selezione del Premio così composta:
Maria Vittoria Marini Clarelli – Soprintendente alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma
Paolo Colombo – Curatore MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma
Anna Mattirolo – Direttore delServizio Arte Contemporanea DARC
Rosa Martinez – Direttore dell’Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia
Ludovico Pratesi – Direttore del Centro Arti visive Peschiera, Pesaro
Vicente Todoli – Direttore Tate Modern, Londra
Angela Vettese – Critico d’arte e curatore indipendente
Beatrice Buscaroli - Docente universitario

Gli artisti selezionati dovranno presentare il progetto per un lavoro originale, ispirato al tema del concorso Un’opera per il MAXXI, per la collezione del Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma, tenendo conto sia della missione del museo nascente, sia dei caratteri architettonici della nuova sede negli spazi dell’ex caserma Montello di via Guido Reni 8-10 dove sarà realizzato, entro il 2005, il progetto dell’architetto anglo-irachena Zaha Hadid.

Il compenso previsto per ciascuno dei quattro finalisti è di 6.000 Euro per l’elaborazione del progetto consegnato e di 15.000 Euro per la realizzazionedell’opera.

Il Premio è articolato in tre fasi operative:
- la Giuria seleziona i curricula dei concorrenti entro il 11gennaio 2005 per definire i quattro finalisti;
- i quattro artisti selezionati presenteranno ciascuno entro il 7 marzo 2005 il progetto di un’opera originale, che dovrà essere consegnata entro il 30 maggio 2005;
- le quattro opere realizzate saranno esposte presso il Padiglione Venezia nell’ambito della 51° Biennale d’Arti Visive di Venezia e concorreranno all’assegnazione del Premio della Giuria Internazionale (10.000 Euro) e al Premio del Pubblico (2.000.00 Euro).

Coordinate del Premio:

Il bando è reperibile sul sito:
www.darc.beniculturali.it
- Segreteria del Premio – DARC
Coordinamento scientifico: Monica Pignatti Morano
Coordinamento tecnico: Silvana Freddo, Carolina Italiano, Annarita Scacco, Stefania Vannini
Segreteria: EmiliaGiorgi, Anne Palopoli, Claudia Reale
tel. 06 58 43 48 02 – 58 43 48 21 – 58 43 48 19 fax 0658434817
e-mail: giovanearte@virgilio.it
- Relazioni istituzionali e Comunicazione- DARC e MAXXI
Lorenza Bolelli
tel. 06 58 43 48 50
e-mail: lbolelli@darc.beniculturali.it


 






2004-12-15


   
 

 

© copyright arteecarte 2002 - all rights reserved - Privacy e Cookies